5

Top bar: un nuovo modo di fare apicoltura 

L’apicoltura è una attività affascinante ad ogni livello. A livello familiare l’allevamento delle api è talvolta ostacolata dall’adozione di un modello di apicoltura basato su una attività professionale. L’apicoltura con arnie Top bar potrebbe restituire a tutti il piacere di essere piccoli apicoltori, senza la necessità di apparecchiature e materiali e con una gestione più rilassata, ma con la possibilità di gestire in modo ottimale anche la salute delle api.  
 

Moderatore del convegno:
Giuseppe Morosin – L’alveare del Grappa, VI
Giustino Mezzalira

 
10.00-10.30: Apicoltura razionale? Dalla biologia dell’ape mellifera agli attuali problemi dell’apicoltura
(Paolo Fontana – ricercatore nel settore apicoltura presso la Fondazione Edmund Mach, TN e presidente di WBA onlus)
L’apicoltura moderna viene detta razionale ed è il risultato di secoli di ricerche sulle api e sulla loro biologia. Ma la situazione di oggi tiene ancora davvero conto delle esigenze biologiche di questo straordinario insetto?
 
 
10.30-10.50: Cos’è un’arnia Top Bar e come si gestisce
(Paolo Chiusole – Apicoltore di Rovereto, TN)
L’arnia Top bar è nata negli anni ’70 per rispondere alle esigenze dell’apicoltura africana, ma poi è stata adottata da molti apicoltori in tutto il mondo nell’ambito della cosiddetta apicoltura naturale. In Italia è poco conosciuta e quasi per nulla utilizzata. Impariamo a conoscerla.
 
10.50-11.10: Perchè l’arnia Top Bar è ideale per l’apicoltura familiare
(Adriano Da Canal- Apicoltore di Mis, BL)
Allevare anche pochi alveari per produrre il proprio miele può non essere sempre facile. Oltre alle api ed alle arnie servono altri materiali, apparecchiature e un piccolo magazzino. L’apicoltura con arnie Top Bar ha bisogno solo delle arnie e delle api… questo è l’ideale per l’apicoltura familiare.
 
11.10-11.30: Esperienze di un neofita con L’arnia Top Bar
(Gianni Stoppa – Apicoltore e divulgatore di Rovigo, RO)
L’arnia Top Bar ha una gestione davvero singolare. Sono le api in prima persona a decidere tutto. Ascoltiamo le osservazioni di un esperto apicoltore alle prese per la prima volta con questo nuovo modello di apicoltura.
 
11.30-11.50: Il progetto Api per la Biodiversità
(Paolo Fontana – ricercatore nel settore apicoltura presso la Fondazione Edmund Mach, TN e presidente di WBA onlus)
Le api sono di primaria importanza per la conservazione della biodiversità, perché sono i più efficienti e importanti impollinatori della nostra flora. Quali sono i rischi ambientali legati al fenomeno conosciuto col nome di “declino delle api” e quali le cause e le possibili soluzioni?
 
11.50-12.00: Spazio alle domande del pubblico.


Iscriviti alla Newsletter!

Email

PARTNER REALIZZATORI DEL FESTIVAL
PLATINUM PARTNERS
MEDIA PARTNER
PARTNER TECNICI
  • BASSAN Banner
  • BONETTO Banner
  • CORTAL Banner
  • INIZIATIVE BM Banner
  • LATTERIE VICENTINE Banner